E' nato il Movimento Nazionale per la Sovranità - Ilmetropolitano.it

E’ nato il Movimento Nazionale per la Sovranità

Una lunga riunione di due giorni ha sancito la nascita del Movimento Nazionale, un partito che ha origine dalla fusione di Azione Nazionale e La Destra con oltre 26 associazioni che sono attive su tutto il territorio italiano. Al congresso fondativo hanno preso parte oltre i big del neonato movimento anche numerosi esponenti politici di altre foze di destra e del centro destra che hanno voluto salutare nel migliore dei modi il nuovo partito ed i suoi militanti. Sono infatti intervenuti ospiti del Movimento Nazionale per la sovranità, tra gli altri, Brunetta, Fitto, Gasparri e Volpi.  La grande sala del Marriot Hotel Parck di Roma è stata sempre gremita durante la riunione ed hanno partecipato all’evento senza lesina di applausi e incoraggiamenti vari coloro i quali hanno esposto le linee guida del nuovo soggetto politico oltre che una personale disamina del particolare momento storico\politico che il Paese sta attraversando. Le altre cariche in seno al gruppo nazionale sono state così assegnate: Presidente Nazionale Francesco Storace, Vice Segretario Nazionale Roberto Menia, Responsabile Dipartimento Organizzazione Roberto Buonasorte, Coordinatore Direzione Nazionale Giuseppe Scopelliti, Presidente del Collegio di Garanzia Livio Proietti, Responsabile del Dipartimento Politiche per il Nord Alessandro Urzì, Responsabile del Dipartimento Politiche per il Centro-Sud Gabriella Peluso. Garanti del Movimento sono stati acclamati Domenico Nania e Paolo Agostinacchio. E’ stata eletta  inoltre anche l’Assemblea Nazionale del Movimento composta da 240 membri. 27 giovani sono stati radunati in una commissione che ha il compito di definire il logo, lo Statuto e il Progetto politico del Movimento giovanile entro il 25 marzo, per avviare la discussione  in seno all’Assemblea Nazionale. Lo Statuto, letto al termine dell’incontro dal Segretario Nazionale, Gianni Alemanno, è composto da 20 articoli. Il primo dei quali  indica le finalità del Movimento: “Il “Movimento Nazionale per la sovranità” ha il fine di garantire la sovranità nazionale e popolare dell’Italia, nel rispetto dell’identità, delle tradizioni, della dignità spirituale e delle aspirazioni economiche e sociali del popolo italiano. Il Movimento si riconosce nei principi di libertà, democrazia, legalità, giustizia, solidarietà sociale, coesione territoriale e unità della Repubblica, ripudiando qualsiasi forma di violenza e, discriminazione basata sulle differenze di sesso, di razza, di religione e di condizione sociale ed economica. Il Movimento promuove i valori della famiglia fondata sul matrimonio, i diritti e i doveri di cittadinanza italiana, il senso di appartenenza comunitaria, la sussidiarietà e la partecipazione sociale e popolare. Il Movimento crede nel valore del lavoro, dell’impresa e della partecipazione dei lavoratori alla gestione ed agli utili, della cultura e dell’arte, come strumenti di elevazione spirituale, economica e sociale di ogni cittadino. Il Movimento promuove la pacifica convivenza tra le diverse identità e la costruzione dell’Europa di Popoli liberi e Nazioni sovrane” (come si può leggere nella pagina dei social dedicata). In tutti gli interventi sul palco si è trattato il tema\problema dell’Unione Europea così com’è oggi costituita e governata ma si è discusso sopratutto dell’incidenza e dell’influenza della stessa sul nostro Paese.  Il Movimento Nazionale per sovranità ha infatti deciso di indire come primo appuntamento il 25 marzo prossimo, in occasione del 60°   anniversario dei Trattati di Roma, un Corteo che “marcerà” a Roma da Piazza S. Maria Maggiore al Campidoglio.

 

 

banner

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor of www.ilmetropolitano.it.