Reggio Calabria, Progetto Macramè: raccolta straordinaria di sangue con l’autoemoteca Avis

Un grande evento di solidarietà ed altruismo, all’insegna della formazione alla donazione del sangue e alla salute, è quello che si è svolto sabato 11 marzo a Reggio Calabria. Ad accogliere i tanti giovani che hanno preso parte all’evento l’autoemoteca Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue) che ha sostato, durante la mattina, presso l’Arena dello Stretto per raccogliere le donazioni. L’evento è stato organizzato nell’ambito del Progetto Macramè, finanziato dalla “Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale” nell’ambito del “Piano Azione Coesione – Giovani no profit”, di cui l’Avis di Reggio Calabria è partner. A partire dalle ore 7.30, e nonostante il forte vento, in tanti hanno sono arrivati per donare il proprio sangue o anche solo per informarsi sulla donazione grazie alla presenza di stand informativi. I giovani di Macramé hanno registrato il successo dell’evento per cui si sono formati e hanno lavorato, aggiungendo un nuovo tassello all’intenso programma di azioni di volontariato sul territorio che, grazie al Progetto Macramè, ha coinvolto attivamente tanti ragazzi e ragazze ed associazioni reggine. Con l’iniziativa, inoltre, si rinnova l’attività dell’Avis di Reggio Calabria, nata nel 1954, di promozione della raccolta di sangue, sensibilizzazione della cittadinanza al gesto della donazione e contributo continuo a ridurre la carenza di sangue. La disponibilità di sangue è un patrimonio collettivo di solidarietà da cui ognuno può attingere nei momenti di necessità. Donare è un gesto semplice e sicuro, ma di grande aiuto per garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne hanno necessità. Un atto di solidarietà, di grande altruismo e civiltà.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano