Reggio Calabria è ormai in caduta libera, insieme ai suoi preziosi alberi secolari - Ilmetropolitano.it

Reggio Calabria è ormai in caduta libera, insieme ai suoi preziosi alberi secolari

Ancora un albero che cade. Impietoso, davanti all’indifferenza di una Giunta comunale, Sindaco in testa, che ogni giorno di più si dimostra incapace di gestire anche l’ordinaria amministrazione. Reggio è ormai in caduta libera, insieme ai suoi preziosi alberi secolari. Ma non saremmo qui a parlare se non ci fosse di mezzo una crisi ad ampio raggio che abbraccia tutti i settori della vita quotidiana del capoluogo della Città Metropolitana. Qui si rischia la vita! Tra voragini che si aprono sotto le ruote dei nostri veicoli e alberi che si spezzano perché lasciati in stato di totale degrado e abbandono, la situazione non presenta più soltanto un problema di ordine pubblico o di sicurezza. Si tratta di vera e propria emergenza urbana, di pericolo grave per l’incolumità dei cittadini e di quei pochi turisti che ancora si avventurano per le nostre vie. Il Movimento Nazionale ha chiesto di incontrare il Sig. Prefetto per rappresentare all’organo locale di governo tutta la preoccupazione che si registra in città perché almeno lui si faccia carico di sollevare il problema presso le istituzioni. Ciò che non è facile comprendere è il silenzio assordante di Sindaco e assessori sul tema. È solo grazie ad una casualità temporale che gli alberi spezzatisi non abbiano mietuto vittime in un sito solitamente pieno di persone, di cittadini e avventori che adesso avranno paura persino di uscire a prendere un gelato. E non si capisce il motivo per il quale, nonostante nei giorni scorsi sia stata data la disponibilità di un contributo da parte della Facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea e dell’Ordine cittadino degli Agronomi, nessun comunicato è giunto a tranquillizzare la cittadinanza circa un programma di interventi da realizzare su un parco urbano unico nel suo genere a cui come reggini dovremmo tenere in maniera particolare, essendo stato dichiarato sito a vincolo monumentale. Restiamo in attesa, ad un bivio pericoloso, di un cenno da parte dell’amministrazione comunale Falcomatà circa le iniziative che vorranno intraprendere per la messa in sicurezza, ma riferiremo a S.E. il Prefetto tutti i nostri timori nel vedere una città cadere ogni giorno sempre più priva di una sua guida politica.

Ernesto Siclari Commissario Provinciale Movimento Nazionale per la Sovranità

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano