Burundi. Opposizione denuncia arresti e violenze in vista voto

(DIRE) Roma, 24 Feb. – Il principale partito d’opposizione del Burundi, il Consiglio nazionale per la liberta’ (Cnl), ha denunciato oltre 20 arresti tra i suoi dirigenti che sarebbero stati eseguiti questo fine settimana nella regione di Bujumbura, nella parte orientale del Paese. Stando alle fonti del Cnl, una delle persone fermate e’ deceduta a seguito dei maltrattamenti subiti da parte delle forze di sicurezza. Secondo Therence Manirambona, portavoce del partito sentito dalla stampa locale, ci sono stati almeno “23 arresti” tra le file del partito. Oltre alla polizia, sempre secondo Manirambona, a eseguire i fermi ci sarebbero stati militanti “Imbonerakure” affiliati all’ala giovanile del partito di governo. Secondo il Cnl, uno dei dirigenti del partito, Felix Ndikuriyo, e’ stato “picchiato a morte” dalla polizia. Le forze di sicurezza non hanno smentito ne’ gli arresti ne’ la morte dell’attivista. Secondo un dirigente locale, Leonidas Ntirandekura, “nessuno e’ stato incarcerato per motivi politici” e i fermi sono stati eseguiti esclusivamente sulla base di “violazioni della legge”. Il funzionario ha aggiunto che l’attivista Ndikuriyo e’ morto “per malattia”. Le dichiarazioni della polizia hanno ulteriormente alimentato le polemiche. Secondo l’opposizione, il governo ha rafforzato la repressione in vista delle elezioni di maggio, che vedono il leader del Cnl, Agathon Rwasa, come principale sfidante del candidato della coalizione di governo, il generale Evariste Ndayishimiye. A oggi, fonti accreditate da piu’ fonti dei media e della societa’ civile parlano di oltre duecento attivisti in prigione e di sei invece uccisi dalle forze di sicurezza. L’attuale presidente, Pierre Nkurunziza, ha annunciato nell’estate del 2018 che non si ripresentera’ per un terzo mandato, dopo che l’annuncio della sua ricandidatura, tre anni prima, aveva innescato dimostrazioni di protesta e interventi repressivi della polizia con scontri, vittime e arresti.
(Est/ Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1