Aqua Film Festival, Gianni Quaranta Presidente di giuria della quinta edizione - Ilmetropolitano.it

Aqua Film Festival, Gianni Quaranta Presidente di giuria della quinta edizione

La attesa quinta edizione di Aqua Film Festival, già slittata di qualche mese per ovvi motivi, si svolgerà alla Casa del Cinema di Roma dal 5 al 7 Ottobre. Il tema dell’acqua che è al centro del Festival Cinematografico e della sostenibilità ambientale, viene raccontata da registi di tutto il mondo.
Sempre più attuale questo tema da difendere, che ha dimostrato che nei luoghi con meno inquinamento ambientale il virus Covit 19 non ha avuto un campo fertile.

La direttrice artistica Eleonora Vallone ci svela il nome del presidente di Giuria della prossima edizione:
“Ho il piacere e l’onore di avere con noi un grande maestro Gianni Quaranta, premio Oscar per la scenografia e di molti altri premi che potrete scorrere nella sua interminabile biografia. Oltre ad avere questo grande estro, lui è una persona di una cultura e sensibilità speciale, non esibita, che ho carpito subito quando l’ho incontrato. Qui un bellissimo contributo del nostro Presidente di giuria che ha colto l’anima di Aqua Film Festival. Grazie davvero!”

Tra i quattro elementi che compongono le cosmogonie (acqua, aria, terra e fuoco), senza ombra di dubbio, l’acqua per me è basilare. La stessa nascita dell’essere umano, come vuole la teoria evolutiva di Charles Darwin, origina in qualche modo dall’acqua, da quel primordiale piccolo organismo in un immenso “stagno” tiepido, fino a trasformarsi nei millenni in quello che siamo noi oggi. Non c’è dubbio che l’acqua sia sempre stata fondamentale ed indispensabile per il fiorire della vita, avendo avuto un ruolo fondamentale anche nello sviluppo delle prime civiltà antiche, situate lungo i grandi fiumi dell’Oriente, quando era già molto diffusa la convinzione che la molteplicità della natura potesse essere ricondotta alla combinazione di pochissimi elementi costitutivi, tra cui l’acqua, appunto. Tutt’altro che trascurabile fu anche l’importanza dei mari interni, soprattutto il mar Mediterraneo, i quali facilitavano i commerci e i contatti culturali fra popoli lontani. Stabilito che l’acqua è la linfa vitale della vita degli esseri su questa terra e da essa dipende il nostro ecosistema, finanche all’aria che respiriamo, mi sembra un tema di grande attualità. L’acqua riveste un ruolo centrale in una moltitudine di campi: uso potabile, alimentazione, igiene, usi creativi come gli sport acquatici, abluzioni e riti religiosi, usi agricoli, utilizzi industriali e quant’altro. Sono, pertanto, onorato e felice di partecipare, in qualità di Presidente della Giuria, alla selezione dei filmati inerenti alla tematica dell’acqua, cortometraggi nei quali i partecipanti al festival hanno potuto esprimersi e dare il loro contributo a questo bellissimo ed importante evento, di grande interesse nazionale e internazionale, che ha inoltre l’obiettivo di stimolare lo sviluppo di una coscienza ambientalista collettiva. Come recita la cartella d’invito: Il Cinema infatti è l’Arte eccezionalmente capace di avvicinare i popoli e le anime attraverso l’elemento che le unisce l’Acqua, il Mare. Devo dare atto che questa 5a edizione di “AquaFilmFestival”, attraverso l’arte cinematografica intende essere, da un lato, di sprone alla formazione di una cultura generale volta all’ecosostenibilità e alla difesa dell’ambiente e, dall’altro, una opportunità per i partecipanti di poter raccontare storie inedite. Personalmente ritengo che tutti i filmati siano di ottima qualità artistica. Seppure con la maggiore difficoltà di dover sintetizzare in un cortometraggio storie e prospettive diverse, i registi sono stati in grado di trasmettere allo spettatore, in forme originali ed esclusive, l’importanza di questo fondamentale elemento.

Gianni Quaranta

Recommended For You

About the Author: PrM 1