Turchia si ritira da convenzione sulla violenza sulle donne - Ilmetropolitano.it

Turchia si ritira da convenzione sulla violenza sulle donne

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale turca questa mattina la notizia che il Governo turco ha deciso di “ritirarsi” dalla Convenzione di Istanbul. Quest’ultima è relativa alla violenza di genere ed alla violenza domestica. Quel trattato fu firmato da Erdogan nel 2011 e quindi successivamente recepito nelle norme turche. La violenza contro le donne è un problema molto diffuso in Turchia, in base ai dati internazionali sarebbero state almeno 300  le vittime di femminicidio nel paese solo l’anno scorso. La leader di ‘Noi Fermeremo il Femminicidio’, Fidan Ataselim, ha esortato alla protesta su Twitter, tanto che gli hashtag relativi all’argomento sono tra i primi nelle ricerche. Alcuni esponenti del Governo di Ankara hanno giustificato la vicenda spiegando che già la Costituzione turca è una garanzia per tutte le donne e che la violenza contro le donne è un crimine contro l’umanità e combattere questo crimine è una questione di diritti umani, l’opposizione locale invece è in subbuglio preoccupata per la discriminazione derivante dal possibile ritiro dal trattato. In Italia le reazioni non hanno tardato ad arrivare e sono trasversalmente di condanna verso il governo Erdogan.

Carfagna: massima solidarietà a donne turche

“Il ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul è un dato preoccupante perchè indica una ulteriore e forse definitiva regressione di Ankara sul terreno dei diritti umani e civili. Questo è sicuramente un danno per la parte del mondo musulmano che cerca faticosamente di muoversi nella direzione opposta, per restituire dignità e valore alle donne e per distaccarsi dal lato buio di tradizioni tribali, che giudicano la libertà delle donne intollerabile. Voglio esprimere la mia massima solidarietà alle donne turche, prime vittime di questa marcia indietro oscurantista, che in queste ore si stanno mobilitando contro la decisione del Presidente. Segnalo con forza l’allarme che le politiche adottate da Erdogan suscitano nel quadro occidentale, ricordando come la Turchia rappresenti un Paese importante per il bacino del Mediterraneo e per gli equilibri dell’Alleanza Atlantica”. Lo dichiara Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale.

Boschi: Turchia lascia la Convenzione di Istanbul, pessima notizia

“Una pessima notizia: la Turchia lascia la convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne. Ogni passo indietro sulla tutela dei diritti delle donne è una ferita per tutti. E allontana la Turchia dall’UE”. Lo scrive su Twitter Maria Elena Boschi (Iv). 

FR

Recommended For You

About the Author: PrM 1