Finferli trifolati alla pizzaiola  - Ilmetropolitano.it

Finferli trifolati alla pizzaiola 

Iniziamo prima preparando il sugo, fate attenzione poiché vi ho inserito un trucchetto per rendere i finferli più gustosi ed esaltare il loro colore, la stessa modalità di cottura la potete fare con i funghi rositi così da lasciarlo con un colore rosso bello acceso ed una consistenza in bocca bella croccante tutta da provare. Adesso iniziamo la nostra preparazione dei finferli alla pizzaiola.
Ingredienti per 4 persone 
500 g di finferli
500 g di passata di pomodoro
2 spicchi aglio
Olio d’oliva q.b.
Sale e pepe q.b.
Procedimento
Iniziamo pulendo i nostri funghi finferli per bene, mi raccomando eliminate per bene la parte della terra e poi sciacquateli velocemente sotto l’acqua corrente.
Prendete una casseruola e portate dell’acqua con un po’ di sale ad ebollizione, poi calate i vostri funghi e quando riprende il bollore calcolate 4/5 minuti.
Scolateli e asciugateli per bene con della carta assorbente , lasciateli riposare su una teglia ben distribuiti per qualche minuto.
Poi prendete una padella antiaderente e inserite al suo interno un filo d’olio d’oliva e l’aglio.
Fate risolare per bene l’aglio e poi eliminatelo aggiungete i funghi e fateli amalgamare per bene a fuoco vivace per circa 3 minuti.
A questo punto aggiungete la passata di pomodoro e se necessario un po’ d’acqua
Lasciate cuocere il tutto a fuoco moderato per circa 12/14 minuti
Aggiustate di sale e pepe ed ecco pronto i nostri finferli da utilizzare come contorno oppure calate in abbondante acqua salata dei spaghetti alla chitarra e tre minuti prima del termine della cottura scolateli e inseriteli nella padella con il sugo dei funghi.
Completate la cottura aggiungendo un po’ di acqua di cottura così da ridottare la pasta insieme al sugo gli untimi minuti
Quando la pasta risulterà cotta dividete in 4 piatti di portata un po’ di sugo sopra e del prezzemolo fresco , ecco pronto un primo eccezionale tutto da provare.
Piero Cantore

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1