Eleonora Vallone ed il suo Aqua Film Festival 2019

Siamo in compagnia di Eleonora Vallone: attrice, giornalista ed esperta di metodiche d’acqua. Si potrebbero scrivere tantissime pagine sulla carriera di Eleonora ma oggi ci vogliamo soffermare sull’Aqua Film Festival 2019, una manifestazione di cui è ideatrice e direttore artistico.

Come e quando è nata l’idea dell’Aqua Film Festival giunto alla 4° edizione, che si terrà a Roma, presso la Casa del Cinema, l’11, 12 e 13 Aprile 2019 ??

E – L’Aqua Film Festival è il risultato di un processo di vita e di esperienza, l’amore per l’acqua me lo ha trasmesso mio padre, mi ha “buttato” in acqua a due anni… “o affogavo o nuotavo”, in quegli anni eravamo a Tropea dove pescavamo ricci, che da bambina mi sembravano immensi…

Nella mia vita ho fatto cinema, non lo volevo fare inizialmente, poi sono andata a New York ad imparare all’Actor Studio. Era quasi ovvio che avrei fatto l’attrice dato che tutta la mia famiglia era già nel mondo dello spettacolo, così dopo la separazione ho iniziato. Ho presentato Sanremo nel 1981 con Claudio Cecchetto, ci troviamo oggi nello stesso periodo del Festival, e ricordo canzoni bellissime come “Ancora Ancora” di De Crescenzo o “Maledetta Primavera” di Loretta Goggi.

Dopo questa esperienza, ho iniziato a fare l’attrice e in quel periodo ho avuto anche un brutto incidente automobilistico, causa del quale addirittura volevano amputarmi le braccia e l’uomo che era con me è morto. Superata quell’esperienza drammatica, Berlusconi mi chiese di fare Drive In, io preferii non farlo, ma non perchè fossi puritana, ma perché sentivo di non esprimermi come persona con quel genere di spettacolo, quindi ho cominciato a coltivare la mia passione per quell’elemento che mi faceva stare bene che era l’acqua. Ho iniziato a fare degli esercizi per gli altri, mi prendevano quasi in giro, poi me ne sono andata al CONI ho escogitato nuovi esercizi, mi sono pure “messa” con un campione del mondo di apnea, quindi ho fatto anche l’istruttrice di salvamento, di assistente bagnante, mi sono iscritta ed ho frequentato all’ISEF, l’istruttrice di subacquea insomma e ho sposato l’acqua lasciando tutta la mia vita precedente. Ho codificato questo metodo dell’acqua Gym, nota come GymNuoto, ho formato gli istruttori di questa disciplina in Italia ed all’estero, ho scritto 5 libri (www.acquagym.it). Non nasco come insegnante, ma come creatrice, e per fare amare questo elemento che io amo ho pensato di unire la mia “prima” vita quella dedicata al cinema, alla “seconda” dedita all’acqua, da qui Aqua Film Festival. Valorizzare e sensibilizzare tramite l’immagine che ha il cinema, la tematica dell’acqua.

Questo Festival Cinematografico è su cortometraggi incentrati sulla tematica dell’acqua e si articola i 2 concorsi: Corti (film di durata max 25 minuti) e Cortini (film di durata max 3 minuti), come si svolge?

E – Esatto, bisogna attenersi al regolamento d’iscrizione e quindi partecipare nella sezione che si ritiene confacente al proprio corto. Quindi per assegnare i premi abbiamo una preparatissima giuria della quale mi limito a citare, in questo caso, Mimmo Calopresti, in quanto regista calabrese. Abbiamo diversi premi. Il primo premio si chiama: “SORELLA AQUA”, è per il miglior filmato ed è riferito a quello di 25 minuti, e poi c’è un premio anche per quello di 3 minuti. Poi ci sono tanti sotto temi, anzi io definire menzioni. Quindi la Menzione AQUA & AMBIENTE, la valorizzazione dell’acqua specie nei posti in cui manca e le problematiche relative all’acqua e alla sua importanza nell’ambiente: inquinamento del mare, fluviale, rischio idrogeologico ecc ecc. Poi c’è AQUA & ISOLA, riguarda cortometraggi che rappresentano l’Isola, o le Isole che “vivono” in mezzo all’acqua. Quindi AQUA & ANIMATION premio assegnato al corto che si distinguerà per l’utilizzo delle diverse tecniche di animazione. Menzione AQUA FILM ComingSoon.it che riguarda la migliore regia e una Menzione AQUA & THRILLER che come dice la parola premierà un particolare tipo di cortometraggi. Infine ultimo premio ma al quale tengo molto AQUA & STUDENTS rivolto agli studenti, è internazionale, un modo per coinvolgere il mondo accademico, filmati brevi di soli 3 minuti realizzati anche con il cellulare, in modo da abbattere anche i costi di realizzazione.

Dietro questo festival quindi c’è anche la mission di sensibilizzare la gente sull’importanza dell’acqua e della sua fruizione e sui problemi legati ai dissesti idrogeologici, all’inquinamento di mari, e dei fiumi.

E – Esattamente, faremo infatti anche degli incontri scientifici ed accademici sull’importanza dell’acqua. Far capire la necessità di salvaguardarne l’impiego. Abbiamo a tal fine istituito un altro premio “FRATELLO MARE”, per il quale daremo spazio a filmati, anche in forma anonima, che segnalano\denunciano situazioni ambientali a rischio, abusi o inquinamenti legati ovviamente all’acqua. Molti dei problemi del Pianeta dipendono dai problemi che l’uomo causa all’acqua, inquinamento in primis. Il fine culturale è facilmente intuibile, anche dai patrocini che abbiamo già avuto: Fondazione del Principe di Alberto II di Monaco, UNESCO, CONI, Ministero dell’Ambiente, Unimed solo per citarne alcuni. Siamo un’ Associazione No Profit, “Universi Aqua” e per portare avanti questi progetti ovviamente cerchiamo anche sostenitori e sponsor. Chiunque fosse interessato è possibile fare anche delle piccole donazioni per sostenere il nostro operato, a tal fine è sufficiente seguire le istruzioni e reperire i dati esatti sul nostro sito web.

Aqua Film Festival è in pratica un contenitore di altri piccoli eventi, quali workshop e lezioni di vario genere? Quali si terranno in questa quarta edizione?

E – Ci sarà un workshop gratuito, dove però occorre inscriversi, in quanto i posti sono limitati. Durante il quale si può imparare dal cellulare a creare una regia per un film. Tutte le informazioni possono essere fruibili sul sito https://www.aquafilmfestival.org o sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/www.aquafilmfestival.org che è sempre aggiornata.

Quindi adesso ricorda ai nostri lettori come partecipare…

E – Occorre andare sul sito ripetiamo: https://www.aquafilmfestival.org, cliccare su “concorso” e vi si trova il menu a tendina con le varie voci: regolamento, iscrizioni, giuria, premi e altro in ogni caso basterà scrivere la parola chiave sul motore di ricerca interno, nel “cerca” e si troverà esattamente quello di cui si ha bisogno.

Grazie del tempo che ci hai dedicato ed a presto. Seguiremo con interesse l’ Aqua Film Festival.

E – Grazie a voi.

Fabrizio Pace

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano