Manca poco alle elezioni - Ilmetropolitano.it

Manca poco alle elezioni

Mancano pochi giorni alla chiusura di questa campagna elettorale anomala, si direbbe quasi, sui generis….  i posti deputati ai ai cartelloni elettorali sono quasi completamente vuoti, pochissima la visibilità dei partiti e dei candidati, e non dimentichiamo che in Lombardia ci sono anche le elezioni per il “PIRELLONE”. Si aspetta con ansia, e chissà se succederà, un faccia a faccia fra Monti, Bersani ed il “Cavaliere”.Intanto possiamo vedere alcune dichiarazioni di Gianfranco Fini, che è stato abbastanza “latitante” in questa campagna elettorale. In una risposta alla domanda di una sua possibile esclusione dal parlamento dichiara : “Far politica non vuol dire necessariamente essere presenti in Parlamento. Io sono convinto che non accadrà, ma a chi dice che si ubriacherebbe io replico che credo sia gia’ ubriaco”.

In riguardo alla lettera propagandistica del Cavaliere riguardo alla restituzione dell’IMU afferma: “Berlusconi pensa che gli italiani siano degli allocchi, talmente creduloni da abboccare a quest’amo; Tecnicamente – si potrebbe abolire l’Imu, ma 8 miliardi e’ un costo che al momento non ci possiamo permettere, a meno che la copertura non sia solo fittizia, ma allora si creerebbe un disavanzo”. Azzarda infine la sua ipotesi sul prossimo “Primo Cittadino Italiano” : “Sarei felicissimo se Napolitano continuasse nel suo mandato perchè è diventato in questi anni guida morale degli italiani. Ma poiche’ lui stesso ha detto di non essere disponibile, confermo che darebbe credibilità al sistema politico italiano che fosse eletta la prima donna presidente della Repubblica”.

Grillo intanto ritorna alla ribalta con sue dichiarazioni, che potrebbero avere il loro seguito affermando : “M5S porra’ in discussione ogni trattato e decisione europea, dalla Bolkenstein al fatto che noi andiamo in guerra in Libia, in Afghanistan, in Mali. Ridiscuteremo i trattati agricoli, i trattati sulla pesca. Vogliamo anche ridiscutere il debito”. Matteo Renzi, PD, intanto sembra prendere in considerazione l’M5S chiarendo : “Il fatto che ci saranno 100 parlamentari del Movimento 5 stelle potrebbe dare spinte positive in alcune direzioni; Penso a rivoluzione digitale, banda larga, costi della politica e temi ambientali. Sono questioni che spero affronti anche il governo Bersani”; concludendo : “alcune proposte di M5S sono buone, altre allucinanti, ma anche un orologio guasto segna l’ora giusta due volte al giorno”. La Meloni, uno dei leader di Fratelli d’Italia chiede scusa per gli spot elettorali antigay affermando : “A nome di Fratelli d’Italia chiedo scusa per il video-parodia, di pessimo gusto, realizzato in maniera autonoma da alcuni esponenti padovani e solidarizzo con le persone e le associazioni che si sono sentite offese”. Bersani controbatte la proposta di Berlusconi proponendo di eliminare i ticket sulle visite specialistiche tagliando le consulenze nella sanità pubblica.


Intanto Antonio Ingroia leader di Rivoluzione Civile ha confermato poco fa la sua intenzione di presentare alla procura della Repubblica di Roma una denuncia nei confronti di Silvio Berlusconi, ipotizzando il reato di voto di scambio e truffa elettorale, in relazione alla lettera sul rimborso dell’Imu inviata agli italiani. Ora non ci rimane di vedere cosa uscirà dalle urne elettorali sia a livello nazionale che regionale.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi