Incassavano le pensioni dei parenti morti

321068_Guardia-Finanza-auto1Catanzaro: La Guardia di Finanza ha denunciato 40 persone con l’accusa di avere percepito indebitamente le pensioni di parenti già morti. I denunciati, erano titolari di deleghe all’incasso delle pensioni quando i parenti erano ancora vivi, hanno poi attestato falsamente l’esistenza in vita dei congiunti in modo da potere continuare a percepire gli emolumenti. Agli indagati, in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip di Catanzaro su richiesta della Procura della Repubblica, sono stati sequestrati beni, ritenuti provento della truffa, per un ammontare complessivo di 250 mila euro. Gli enti truffati sono l’Inps ed il Dipartimento Ragioneria generale dello Stato del Ministero dell’Economia.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano