Reggio Calabria: Tradizione e bellezze paesaggistiche sotto il cielo di Agosto

Al via i laboratori itineranti del Planetario Pythagoras

Planetario Pythagoras Un laboratorio itinerante per sensibilizzare la diffusione delle discipline scientifiche e la conoscenza del territorio. È l’iniziativa promossa dal Planetario “Pythagoras”, Società Astronomica Italiana sez. Calabria, in sinergia con l’Ente Parco d’Aspromonte e il Gal – Area Grecanica, dal titolo “La scienza del vivere quotidiano”. È stato approntato un programma culturale a sfondo scientifico da svolgersi, prioritariamente in alcuni comuni della nostra provincia che ne hanno fatto esplicita richiesta. Roccaforte del Greco, Scilla, Africo, Bovalino, Santo Stefano in Aspromonte, Sambatello, Bagaladi ed ancora Reggio Calabria i comuni coinvolti nell’evento. Obiettivo primario far conoscere la bellezza dei luoghi e del Cielo alle nostre latitudini. Resa inaccessibile dall’illuminazione dei centri urbani, la volta celeste osservabile dal Parco d’Aspromonte è tra le più nitide d’Italia. Cielo come patrimonio, dunque, da tutelare assieme alla natura della nostra Calabria. Turisti e popolazione, soprattutto i più giovani, al centro di un progetto che con il coinvolgimento di enti pubblici e privati, mira attività di promozione e di animazione della cultura nella regione. Nelle serate del Laboratorio è stata prevista la lettura di testi classici, alla scoperta delle tradizioni locali, osservazione delle stelle e dei pianeti nelle serate del laboratorio. Si parte la notte di San Lorenzo, 10 agosto, con un doppio appuntamento: a Gerace, presso il Chiostro di San Francesco, e sulla spiaggia di Spropoli, frazione di Palizzi, per l’osservazione con i telescopi. Giovedì 11 agosto a Scilla, il 12 al Planetario Pythagoras di Reggio Calabria e nel weekend (13 e 14 agosto) in Piazza a Roccaforte del Greco. I dettagli del programma sul sito www.planetariumpythagoras.com.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano