Tra Cittadella e Reggina vince la noia - Ilmetropolitano.it

Tra Cittadella e Reggina vince la noia

logo reggina 1914Partite così riuscire a raccontarle diventa una vera e propria impresa. Davvero il nulla tra due squadre che hanno più che altro evidenziato la voglia di non farsi troppo male. Neanche una parata da parte dei due portieri, pochissimi gli spunti degni di nota ed il breve tabellino che segue ne è la dimostrazione. Castori ha riproposto il suo fedelissimo 4-4-2 con Lucioni recuperato al centro della difesa, Strasser al posto dell’influenzato Rigoni, corsie esterne affidate a Sbaffo e Dall’Oglio entrambi impalpabili, accanto a Di Michele questa volta Cocco, per l’ennesima volta in ombra. Di buono il punto guadagnato sul campo di una diretta concorrente che, come si dice in questi casi fa solo morale, ed una classifica che cambia di poco, visti i risultati delle dirette concorrenti.

PRIMO TEMPO: La prima a farsi vedere in zona d’attacco è la Reggina che al 6° minuto va alla conclusione con Di Michele, poco dentro l’area di rigore, palla bloccata da Di Gennaro. La risposta arriva al 12° con l’ex Colombo che trova un tiro-cross, diventato una pericolosa traiettoria controllata comunque da Benassi sopra la traversa. In maniera del tutto casuale Sbaffo da buona posizione si coordina per il tiro al volo, ma svirgola completamente il pallone e fallisce una discreta opportunità per la Reggina. Prova il Cittadella a prendere campo e tenere maggiormente il pallino del gioco in mano, con Perez che ci prova dalla corsia di sinistra, ma la sua conclusione si perde di poco a lato. Intanto l’insistente pioggia appesantisce ulteriormente il terreno di gioco. Intorno alla mezz’ora Castori decide di invertire gli esterni e comincia a vedersi in partita anche Dall’Oglio. Al 37° da azione d’angolo gran giocata di Di Michele che in area si libera di un avversario e conclude, ma il suo tiro finisce tra le braccia del portiere granata. Velenosa ed insidiosa la punizione di Foglio a tre minuti dalla chiusura del primo tempo, l’estremo difensore del Cittadella riesce a bloccare. Il primo tempo si conclude con uno 0-0 più che giusto.

SECONDO TEMPO: Dopo quasi dieci minuti di noia, Foscarini decide di operare il primo cambio, fuori De Leidi dentro Di Roberto. Si deve arrivare al 21° minuto per vedere la prima conclusione in porta, è di Busellato, una rasoiata alla destra di Benassi che sfiora il montante. Qualche attimo più tardi Gerardi prende il posto di un impalpabile Cocco. Poi due sostituzioni per il Cittadella nessun’altra per la Reggina. Niente altro da segnalare, solo il  primo pareggio della gestione Castori.

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano