L’AMI Calabria riapre i corsi del 2014

Tema del primo appuntamento l’abuso sui minori

Un momento del convegno sull'abuso sessuale sui minori dello scorso annoCon una serie di cinque appuntamenti formativi, che al termine del percorso daranno ai partecipanti la possibilità di ottenere 10 crediti formativi e un attestato di frequenza, ripartono le attività della sezione calabra dell’associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani. Il primo appuntamento è previsto domani, giovedì 27 febbraio 2014, alle ore 16.00, nella Biblioteca “Arnoni” dell’Ordine degli Avvocati del foro bruzio, presso il Tribunale di Cosenza. Tema dell’incontro sarà la “Tutela dei minori vittime di abusi sessuali: audizione protetta e aspetti medico legali”, una questione drammatica che presenta una preoccupante e crescente ciclicità, specialmente in ambito familiare. L’evento info-formativo, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Cosenza, sarà coordinato dall’addetto stampa regionale, Valerio Caparelli, e introdotti dalla presidente dell’AMI, Margherita Corriere. Come da programma, i lavori saranno anticipati dai saluti del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, Oreste Morcavallo, e dal Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Cosenza, Domenico Airoma. Seguiranno gli attesi interventi del Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Cosenza, Antonio Bruno Tridico, dello psicologo e criminologo, Marco Pingitore, e del Dirigente Responsabile dell’U.O. di Medicina Legale dell’ASL di Viterbo, Sergio Funicello. Il seminario dell’AMI, a distanza di un anno, ritorna ad affrontare questo delicato tema con l’aggiunta di un taglio prettamente tecnico circa gli aspetti medico legali e le fasi che anticipano e seguono l’audizione protetta del minore abusato. Un modo per continuare a qualificare gli addetti al lavoro e per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa vera e propria allerta sociale.

COMUNICATO STAMPA AMI ( ASSOCIAZIONI AVVOCATI MATRIMONIALISTI)

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano