Ucraina, primi bombardamenti a Donetsk dopo la tregua: morto un operatore svizzero della Croce rossa internazionale - Ilmetropolitano.it

Ucraina, primi bombardamenti a Donetsk dopo la tregua: morto un operatore svizzero della Croce rossa internazionale

In seguito ai bombardamenti a Donetsk, in Ucraina, un operatore della Croce Rossa internazionale di nazionalità svizzera sarebbe rimasto ucciso secondo quanto riferiscono i soccorsi intervenuti sul posto. UcrainaProprio oggi un nuovo bombardamento ad opera delle forze governative ucraine ha colpito il centro di Donetsk, principale roccaforte dei ribelli filorussi in Ucraina orientale. Secondo il Comune di Donetsk, anche un centro commerciale è stato colpito dai proiettili di artiglieria nel primo bombardamento sul centro della città dall’inizio della fragile tregua siglata il 5 settembre a Minsk tra il governo di Kiev e i miliziani separatisti. Il ministero dell’Interno dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk accusa le truppe di Kiev del bombardamento e sostiene che è stato colpito un palazzo di nove piani in via dell’università, mentre vari proiettili di mortaio e artiglieria sono caduti su alcune zone della città, dove ci sono edifici residenziali. Considerata l’intensità degli attacchi, gli abitanti della zona si sono visti obbligati a cercare riparo nei rifugi sotterranei, mentre i trasporto pubblico non ha funzionato per tutto il giorno.

Recommended For You

About the Author: Giulio Borbotti