Amichevoli: l’Italia riparte da Balotelli e Belotti. Arabia Saudita sconfitta 2-1!

Inizia con una vittoria per due reti ad una  (2-1) ai danni dell’Arabia Saudita, in quel di San Gallo, l’avventura di Roberto Mancini sulla panchina della Nazionale Italiana. Una marcatura per tempo, Balotelli nella prima frazione e Belotti nella seconda, regala agli azzurri un importante, ma non esaltante, successo dal quale ripartire. Importante aver ritrovato i gol del reparto offensivo che nelle ultime quattro partite era andato a segno solo una volta (il rigore di Insigne contro l’Inghilterra). Tanti ottimi segnali da parte di molti azzurri con Politano e Insigne in spolvero, ma soprattutto con una sufficiente prova corale del collettivo. Da sottolineare anche la buona prestazione di Criscito sia nel riparto difensivo che nelle ripartenze, mentre sottotono ancora una volta Gigi Donnarumma. Vittoria, se pur in un’amichevole senza troppe pretese, che dà il giusto morale per ripartire al meglio.

Formazioni

ITALIA (4-3-3): Donnarumma, Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, Criscito, Florenzi, Jorginho, Pellegrini, Balotelli, Politano, Insigne. ALL. Mancini

ARABIA SAUDITA (4-3-3): Al Mosailem,Al Shahrani, Omar Hawsawi, Osama Hawsawi, Al Harbi, Otayf, Al-Faraj, Al-Dawsari, Al-Jassim, Al Shehri, Al-Sahlawi. ALL. Pizzi

Primo Tempo: primo pallone del match giocato dall’Italia con un controllato possesso palla a metà campo prima di un’iniziale azione fermata dal direttore di gara per un fuorigioco. Al 4′ percussione sulla sinistra di Balotelli, anticipato dalla difesa araba. Tre minuti dopo è ancora Super Mario, uomo più atteso della serata, a rendersi pericoloso con un colpo di testa che termina a lato del palo. L’Italia parte alle grande e all’8′  minuto ecco un’altra chance: Balotelli per Insigne, la difesa vanifica e allontana. Al 12′ corner per gli azzurri con l’Arabia Saudita che si salva ancora. Gli arabi faticano a mettere in difficoltà e il gol per l’undici di Roberto Mancini è nell’area: prima il colpo di testa di Pellegrini che termina di un soffio a lato, poi la conclusione di Politano alta sopra la traversa. Il gol degli azzurri arriva al 21′ con una grande azione personale di Mario Balotelli. Palla al piede e slalom tra due difensori avversari. Tiro angolato e nulla da fare per Al Mosailem: vantaggio Italia, 1-0! La rete, meritata dagli azzurri, complica la situazione dell’Arabia Saudita che fatica ulteriormente a costruire il proprio gioco. Tre calci d’angolo, tra il 24′ e il 32′, creano scompiglio nella tre quarti araba ma nulla di fatto. La prima frazione di gioco si conclude con la possibile palla del raddoppio con il tiro di Criscito che si spegne sulla traversa. All’intervallo, 1-0 per l’Italia!

Secondo Tempo: al rientro in campo, mister Pizzi opera la prima sostituzione tra le fila dell’Arabia Saudita: dentro Al Dawsari, fuori Kanu. I primi minuti della ripresa sono caratterizzati dal prolungato possesso palla degli arabi che non porta però alcun risultato. L’Italia si rivede al 53′ con un tentativo di assist di Florenzi per Balotelli e con un tiro di Pellegrini che termina lontano dai pali. Al 58′, primo cambio anche per l’Italia: esordio in questo match per Belotti, fuori Mario Balotelli. Il centravanti di proprietà del Torino è subito incisivo. Prima un colpo di testa che impone gli straordinari all’estremo difensore avversario poi,al 69′,  il facile appoggio in rete per il raddoppio dell’Italia: 2-0! La rete del raddoppio rilassa gli azzurri e tre minuti più tardi ecco lo svarione difensivo che riapre la sfida. Al 72′, Zappacosta non gestisce con precisione a metà campo, Al Shehri recupera e si invola in una solitaria azione favorita da un inspiegabile uscita dai pali di Donnarumma: 2-1 e panchina araba in festa. Roberto Mancini si concede comunque altre due sostituzioni: in campo anche Cristante e Verdi. La concentrazione degli azzurri viene meno minuto dopo minuto e al 79′ gli arabi rischiano addirittura di trovare la rete del pareggio. Al Harbi riceve un ottimo assist, ma la sua conclusione è neutralizzata da Donnarumma. Nel finale, spazio anche per Federico Chiesa e Mattia De Sciglio, subentrato rispettivamente ad un encomiabile Lorenzo Insigne e a Domenico Criscito. Al minuto 86, ancora un rischio per la difesa azzurra con Al Harbi che spreca, mandando in curva la sfera. L’Italia dopo i rischi corsi, chiude in attacco il match che termina dopo tre minuti di recupero. Vince la Nazionale Italiana per 2 a 1!

ITALIA – ARABIA SAUDITA 2-1

MARCATORI: 21′ Balotelli (I), 69′ Belotti (I), 73′ Al Shehri (AS)

A. P.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano