Italia battuta dalla Germania ai rigori ad oltranza

Schermata 2016-07-02 a 23.58.33Nonostante i quattro titoli mondiali a differenza dei nostri tre, l’Italia è da sempre la bestia nera dei tedeschi. Su 23 sfide, si contano 10 pareggi, 15 vittorie azzurre e solo 8 tedesche. Nei campionati mondiali ed europei invece, si contano solo vittorie azzurre. L’Italia di Conte si presenta al Vélodrome di Bordeaux con il lutto al braccio, per quanto accaduto in mattinata in Bangladesh. Tatticamente invece viene schierato Sturaro al posto di De Rossi, che non è riuscito a recuperare. La Partita: un primo tempo in cui le squadre hanno giocato in maniera speculare, soprattutto per i primi 20 minuti. Al 16’ Khedira è costretto a uscire a causa di un problema muscolare e Schweinsteiger, entrato al posto suo, pochi minuti dopo si vede annullare un gol a causa di un fallo da lui stesso commesso. Al 43’ l’Italia va vicinissima al gol, con un gran Tiro di Sturaro, dopo un cross di Giaccherini che ha attraversato l’area tedesca senza che nessuno lo intercettasse. Al 53’ Florenzi salva miracolosamente la porta su un tiro di Muller. Vantaggio della Germania al 65’ con Ozil, su cross di Hector. Tre minuti dopo i tedeschi nuovamente pericolosi ma Buffon, d’istinto salva la porta dal tiro di Gomez. Al 77’ Boateng prende la palla con le mani in area concedendo un rigore all’Italia, egregiamente realizzato da Bonucci. Il secondo tempo si conclude 1 a 1 con l’Italia più reattiva rispetto alla Germania. Nei tempi supplementari vi sono le due squadre stanche che si limitano a gestire il gioco cercando qualche azione in contropiede. Marcatori: 65’ Ozil, 77’ Bonucci (rig) I Rigori: Insigne gol, Kroos gol, Zaza tira alto, Muller parato, Barzagli gol, Ozil palo, Pellè fuori, Draxler gol, Bonucci parato, Shweninsteiger alto, Giaccherini gol, Hummels gol, Parolo gol, Kimmich gol, De Sciglio gol, Boateng gol, Darmian parata, Hector gol. Le Formazioni: Italia: Buffon, De Sciglio, Chiellini (120’ Zaza), Florenzi (85’ Darmian), Pellè, Sturaro, Barzagli, Eder (106’ Insigne), Parolo, Bonucci, Giaccherini Germania: Neuer, Hector, Howedes, Hummels, Khedira (16’ Shweinsteiger), Ozil, Muller, Boateng, Kroos, Kimmich, Gomez (72’ Draxler)buffon

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia

Lascia un commento